Home EuropaIslanda consigli per scegliere bene un alloggio a Reykjavik

consigli per scegliere bene un alloggio a Reykjavik

by MG Uberti
B&B Reykjavik

Gli hotel in Islanda, e a Reykjavik in particolare, sono MOLTO costosi: in estate (che è il periodo di alta stagione) per una buona camera doppia in centro si arriva facilmente a spendere più di 200-250€ in un buon albergo.

Questi alcuni consigli e suggerimenti per prenotare al meglio:

    • Prenota quanto prima possibile: prima prenoti meno paghi.
    • Non ti fissare su qualche hotel particolare: cogli le offerte a disposizione.
    • Anche gli appartamenti sono una buona soluzione, i B&B più raramente (costano tanto).
    • Per prenotare utilizza solo siti affidabili.
    • Non prenotare direttamente dagli hotel o da siti meno conosciuti.
    • Mettiti l’anima in pace sui prezzi alti e NON cercare l’affare per risparmiare.

 

Insisto in particolare sull’ultimo punto: se vuoi contenere al massimo le spese e fare una vacanza al risparmio ti consiglio vivamente di cambiare destinazione, perché l’Islanda è una destinazione molto molto costosa. Se vuoi andare in Islanda devi accettare il fatto che spenderai molto, per tutto: per i voli, per gli alloggi, per il noleggio auto (anche su questo punto non devi andare al risparmio), per il cibo, per qualsiasi cosa farai.

 

Comincia a verificare prezzi e offerte nelle tue date di viaggio:

 

Alcuni approfondimenti sui consigli precedenti:

 

prenotare con largo anticipo

Questo è il consiglio più importante per non spendere cifre folli e poter scegliere tra gli alloggi migliori: prima prenoti maggiore sarà l’offerta di camere ancora libere e più bassi saranno i prezzi. Più aspetti più i prezzi saliranno, e meno scelta avrai tra gli hotel che offrono il miglior rapporto qualità/prezzo (visto che ovviamente sono i primi che vendono tutte le camere disponibili).
Quando prenotare? Per un viaggio in estate è meglio cominciare nell’autunno dell’anno prima, al più tardi a gennaio-febbraio. Ovviamente puoi cominciare a prenotare le camere solo dopo aver preso i biglietti aerei.

 

scegliere le offerte a disposizione

A Reykjavik, ma in Islanda in generale, è sempre meglio non fissarsi con un hotel in particolare ed essere invece flessibili nel cogliere le offerte a disposizione al momento della prenotazione, sempre ovviamente nella categoria e fascia di prezzo desiderata.

Quindi è inutile chiedere quale sia un hotel consigliabile a Reykjavik senza specificare le date di soggiorno: la scelta dell’hotel migliore va fatta in base alle disponibilità e ai prezzi al momento della prenotazione.

 

appartamenti

Nella capitale islandese ci sono parecchi appartamenti in affitto ai visitatori anche solo per pochi giorni, molti fanno parte di apart-hotel (cioè alberghi che invece di semplici camere offrono appartamenti completi). Alcuni di questi sono davvero ottimi ed anche più convenienti dei migliori hotel del centro di Reykjavik.

Vale sempre il consiglio di prima: anche nel caso si preferisca un appartamento bisogna sempre considerarne la convenienza economica in rapporto alle altre offerte disponibili al momento della prenotazione.

ATTENZIONE però: non tutti gli appartamenti sono raccomandabili. Io consiglio vivamente di prenotare solo ed esclusivamente quelli che compaiono nei risultati di ricerca dei principali siti di prenotazione alberghiera, come Hotels.com e Booking.com, perché sono stati verificati e sono qualitativamente validi. Da escludere quelli da prenotare tramite altri siti, come ad esempio Airbnb (che per l’Italia va bene, ma all’estero lo sconsiglio perché statisticamente capitano spesso problemi), oppure prenotando direttamente dal proprietario dell’appartamento.

 

usa solo siti affidabili

Riprendendo il punto precedente ti invito a prenotare solo tramite i principali siti di prenotazione alberghiera (Booking.com, Expedia.it, Hotels.com) evitando di fare prenotazioni dirette o tramite altri siti meno affidabili.

Bisogna fare particolare attenzione perché altrimenti c’è la possibilità di incappare in fregature di vario tipo, che sono presenti nelle città dove le sistemazioni alberghiere in alta stagione sono particolarmente costose.

 

fatti una ragione dei prezzi alti

Ci ritorno ancora perché è importante, e negli anni (questa guida è online da più di 10 anni, adesso è solo rinnovata su un nuovo sito) ho visto che porta diversi viaggiatori italiani a diversi errori e rovinarsi il viaggio: se vuoi andare in Islanda accetta l’idea che spenderai tanto. Se hai un budget limitato cambia destinazione: l’Europa è piena di posti splendidi.
L’Islanda è una destinazione cara, molto cara: i prezzi di qualsiasi cosa (hotel, cibo, trasporti) sono molto più alti che in Europa, e sugli hotel in particolare è importante capire che anche spendendo tanto non ti puoi aspettare camere e qualità di servizio che potresti avere nelle principali città europee per lo stesso prezzo. A Reykjavik almeno hai un’ampia offerta di hotel e appartamenti tra cui scegliere, alcuni anche molto belli, mentre nelle altre tappe del tuo viaggio in Islanda lungo la Ring Road pagherai cifre notevolmente alte per sistemazioni che di buono hanno solo la pulizia e il fatto che di avere un letto in una camera calda e riparata.

Fattene una ragione: se vuoi spendere poco allora non andare proprio in Islanda. In particolare non ti incaponire a voler trovare hotel economici (che a Reykjavik e in Islanda in generale non esistono) perché questa è la via che porta spesso a prendere fregature.

L’ho ripetuto tante volte perché è importante.

 

 

Per altri consigli utili sulla capitale islandese ti rimando alla mia guida alla scoperta di Reykjavik,

e per il viaggio in generale ti rimando alla mia guida di viaggio in Islanda:

In particolare ti consiglio di leggere con attenzione:

altri buoni consigli per i tuoi viaggi

Leave a Comment

Le pagine di questo sito contengono link di affiliazione da cui il sito può guadagnare una commissione se tu li usi per accedere ai siti da cui comprare servizi di viaggio. La commissione non incide sul costo totale, quindi usare questi link a te non costa nulla e ripaga il servizio e i consigli sui viaggi che questo sito offre gratuitamente.

 

Io non mi vedo come un travel blogger: sono un ingegnere, e mi piace risolvere problemi. In questo mio sito sintetizzo la mia solida esperienza di viaggio rispondendo a domande e dubbi comuni che avrei anche io nella preparazione delle mie vacanze.
Questo ti offro: consigli dettagliati e onesti, che ti fanno risparmiare tempo e soldi nell’organizzazione dei tuoi viaggi.

i più letti

guide utili