Home EuropaIslanda cosa vedere a Reykjavik

cosa vedere a Reykjavik

by MG Uberti
Reykjavik

Rispetto alla media delle altre capitali europee Reykjavik ha poco da offrire al turista che la visita: è una città “giovane” e non ha nessun patrimonio storico artistico e culturale di particolare interesse per noi italiani (abituati alle nostre città ricche di cultura). Certo ci sono musei e diversi luoghi di interesse ma il mio consiglio relativamente alla pianificazione del viaggio è di dormirci solo la prima e l’ultima notte del viaggio e dedicare tutto il resto del tempo all’esplorazione della natura islandese.

 

cosa vedere

Per farti una tua idea di quanto tempo valga la pena dedicare alla capitale islandese nel tuo viaggio ti rimando ai vari articoli che ho pubblicato sui luoghi più belli e interessanti di Reykjavik:

 

guida ai musei di Reykjavik

I musei di Reykjavik sono molto costosi per quello che offrono, però possono essere il posto giusto dove rifugiarsi se fuori piove o tira vento (cosa che capita spesso). I due più interessanti secondo me sono il Perlan e il Museo Marittimo. Particolarmente curioso il Museo fallologico.

 

chiesa di Hallgrímskirkja

La chiesa luterana di Hallgrímskirkja è il punto di riferimento per orientarsi a Reykjavik: con i suoi 75 metri di altezza è visibile da ogni angolo della città. L’interno neogotico non è niente di che (e onestamente nemmeno l’esterno). Però dalla sommità del suo campanile si gode una spettacolare vista sulla città.

 

Harpa

Degli edifici di Reykjavik il nuovo centro congressi e sala concerti mi sembra decisamente il più interessante: è notevolmente fotogenico (direi assolutamente imperdibile se sei un appassionato di fotografia, come la vicina Sólfar), è in una bella posizione panoramica, e si può usare per rifugiarcisi nelle brutte giornate in attesa del volo di ritorno.

 

Skólavörðustígur

Nella piccola cittadina di Reykjavik la principale via dello shopping e dei locali è la Skólavörðustígur, la via che dal centro arriva alla Hallgrímskirkja (la chiesa principale descritta prima). Alcune guide la decantano come una via di vibranti interessi, ma a me sembra assolutamente insignificante.

 

Sólfar – The sun Vogager

E’ sicuramente la scultura più fotogenica di Reykjavik, assieme all’Harpa una meta imperdibile per gli appassionati di fotografia. Ma anche se non hai intenzione di scattare foto (col freddo la voglia passa presto) è comunque un bel punto panoramico. Si trova sul lungomare, poco alla destra dell’Harpa (5 minuti a piedi).

 

dintorni di Reykjavik

Nelle vicinanze della capitale segnalo:

 

Laguna blu

Tutte le guide turistiche e i siti di viaggi spacciano queste terme vicino Reykjavik come un’esperienza assolutamente imperdibile per un viaggio in Islanda, ma a mio avviso si tratta di normalissime terme, nemmeno particolarmente belle, e pure molto costose. Se proprio hai tempo e voglia di andarci va bene, altrimenti saltala tranquillamente. Considera che in giro per l’Islanda si possono trovare diverse pozze di acqua calda dove rilassarsi.

 

spiaggia geotermale di Nautholsvik

Come la laguna blu anche questa spiaggia geotermale non è proprio niente di particolare e può essere tranquillamente saltata senza perdersi nulla (e il fatto che l’abbia comunque inserita tra i posti più interessanti di Reykjavik la dice lunga sulle emozioni che può promettere la capitale islandese). Per noi italiani non solo non è interessante: direi che è proprio deprimente.

 

attività ed escursioni

Visto che la città non è particolarmente entusiasmante ti segnalo alcune attività a cui si può partecipare partendo da Reykjavik, interessanti ma molto costose:

 

tour in elicottero da Reykjavik

I voli panoramici in elicottero sono decisamente costosi, ma sono anche un’esperienza unica ed emozionante che vale sicuramente la spesa. Li trovi sul sito GetYourGuide, sito affidabile che vende tour e attività organizzate in tutto il mondo.
Quando c’è bel tempo questi voli sono sempre emozionanti, ma costano davvero tanto.

 

avvistamento balene

Un’attività spesso proposta ai turisti in visita alla capitale islandese è l’avvistamento balene. A parte le mie considerazioni sul whale watching in generale, secondo me non conviene farlo da Reykjavik: meglio da Husavik.

crociere avvistamento balene Islanda

Vedi comunque queste offerte da Reykjavik.

 

 

Per altri consigli utili sulla capitale islandese ti rimando alla mia guida alla scoperta di Reykjavik,

e per il viaggio in generale ti rimando alla mia guida di viaggio in Islanda:

In particolare ti consiglio di leggere con attenzione:

 

Photocredit immagine di copertina: 12019

altri buoni consigli per i tuoi viaggi

Leave a Comment

Le pagine di questo sito contengono link di affiliazione da cui il sito può guadagnare una commissione se tu li usi per accedere ai siti da cui comprare servizi di viaggio. La commissione non incide sul costo totale, quindi usare questi link a te non costa nulla e ripaga il servizio e i consigli sui viaggi che questo sito offre gratuitamente.

 

Io non mi vedo come un travel blogger: sono un ingegnere, e mi piace risolvere problemi. In questo mio sito sintetizzo la mia solida esperienza di viaggio rispondendo a domande e dubbi comuni che avrei anche io nella preparazione delle mie vacanze.
Questo ti offro: consigli dettagliati e onesti, che ti fanno risparmiare tempo e soldi nell’organizzazione dei tuoi viaggi.

i più letti

guide utili