Home EuropaIslanda il vulcano Hekla

il vulcano Hekla

uno dei più famosi vulcani islandesi

by MG Uberti
Published: Updated:
vista panoramica del vulcano Hekla, Islanda sud occidentale

Il vulcano Hekla è il principale vulcano islandese, in particolare il più attivo: nell’ultimo millennio ha avuto almeno una ventina di eruzioni principali, e nel corso dei secoli ha ricoperto l’intera Islanda con la cenere eruttata dalle sue bocche.

E’ un vulcano sicuramente interessante, ma purtroppo difficilmente accessibile: non c’è strada asfaltata e salire sul vulcano è difficile e pericoloso, quindi se proprio sei davvero interessato ti consiglio di considerare un’escursione organizzata. Di seguito trovi alcune escursioni consigliate.

In questa pagina trovi tutte le informazioni utili alla pianificazione di un’eventuale visita. Ma se come la maggior parte dei turisti italiani non hai molto tempo a disposizione (il che significa meno di 2 settimane di tempo per visitare tutta l’isola nella bella stagione) e vuoi contenere le spese, allora ti consiglio direttamente di lasciar perdere: accontentati dei video (quelli delle eruzioni sono notevoli) e dedica il tuo tempo alle altre destinazioni islandesi più facilmente raggiungibili.

 

il vulcano Hekla

In islandese “Hekla” indica un corto mantello con cappuccio: il nome fa riferimento al fatto che spesso la sommità è coperta dalle nuvole. Alcune vecchie fonti scritte in latino si riferiscono a questo vulcano come “Mons casule”: la “casula” è il paramento indossato dai preti durante la messa, e quindi anche in questo caso il nome fa riferimento al fatto che la sommità sia spesso coperta.
Nel Medioevo si riteneva che l’Hekla fosse la porta dell’inferno.

Questo video racconta il vulcano e le sue caratteristiche:

 

 

le eruzioni

L’Hekla era il vulcano più noto anche perché era uno dei più attivi: dall’anno 874 sono state registrate circa 20 eruzioni di questo vulcano. Vedi ad esempio questo video ravvicinato dell’eruzione del 2021.
Per me la cosa impressionante non è tanto vedere le immagini degli zampilli di lava: io trovo allucinante che tutta quella gente si è avvicinata ad un passo dalla colata lavica senza considerare che potevano benissimo essere colpiti da una palla di lava sputata fuori con un minimo di esuberanza in più da parte del vulcano! Per la serie: morire per una foto.
AGGIORNAMENTO: adesso il video si può vedere solo su Youtube, ma merita!

 

Queste invece sono interessanti sequenze dall’eruzione dell’Hekla nel 1947-1948:

 

Ti segnalo anche questo vecchio documentario sempre sull’eruzione del 1947-48.

 

escursioni organizzate

Come detto subito all’inizio io consiglio di visitare Hekla e dintorni solo con escursioni organizzate, così ti fai guidare da professionisti che conoscono bene la zona. Tutte queste escursioni sono molto costose, già una coppia va a spendere tanto, quindi consiglio di prenotare solo all’ultimo quando si ha una minima sicurezza che il tempo sia buono: spendere tutti quei soldi e poi trovare una brutta giornata è davvero un peccato. Ovviamente devi puntare sulla fortuna di trovare posto, e prepararti un programma alternativo in caso non riesci a prenotare, o il tempo vira al brutto.

Tra le diverse escursioni ti segnalo questa:

escursione guidata sul vulcano Landmannalaugar e Hekla - Islanda sud occidentale

L’escursione parte da Reykjavik, ma fanno stop in cui raccogliere partecipanti anche a Sellfoss ed Hella. Verifica bene tutte le informazioni che trovi a questo link.

Consiglio sempre di prenotare queste escursioni tramite i siti specializzati come GetYourGuide, Viator e Civitatis, invece che direttamente dalle singole agenzie: è molto più sicuro, puoi fidarti delle recensioni delle altre persone che hanno già fatto queste escursioni, e in caso di problemi hai un intermediario a cui rivolgerti.

 

andare da soli

Salire sulle pendici del vulcano Hekla è in teoria possibile, ma io lo sconsiglio vivamente a meno che non siate un gruppo (mai andare da soli) di escursionisti esperti: è un’escursione difficile, per cui bisogna essere attrezzati e preparati. Se non hai esperienza e l’idonea attrezzatura lascia perdere.

Considera che è anche difficile raggiungere i punti di partenza dei sentieri per la salita: il parcheggio più vicino è sulla strada 26 e si trova a circa 16 km dal vulcano. La pista F225 che va da questo parcheggio al vulcano è in una categoria di strade per cui solitamente non si ha copertura assicurativa per la macchina presa a noleggio, anche se è un SUV o un 4×4.

Questo video mostra la strada da fare:

 

Come tutti i video “sembra facile”, ma devi mettere in conto l’incognita meteo.

 

mappa e informazioni utili

Questa è la posizione del vulcano Hekla:

Per controllare la situazione attuale vedi questa webcam.

 

Per i luoghi di interesse nei dintorni vai alla sezione sull’Islanda sud occidentale.

Per altri consigli utili su come organizzare il viaggio ti rimando alla mia guida di viaggio in Islanda:

In particolare ti consiglio di leggere con attenzione:

 

Photocredit immagine di copertina: Logi H G

altri buoni consigli per i tuoi viaggi

Leave a Comment

Le pagine di questo sito contengono link di affiliazione da cui il sito può guadagnare una commissione se tu li usi per accedere ai siti da cui comprare servizi di viaggio. La commissione non incide sul costo totale, quindi usare questi link a te non costa nulla e ripaga il servizio e i consigli sui viaggi che questo sito offre gratuitamente.

 

Io non mi vedo come un travel blogger: sono un ingegnere, e mi piace risolvere problemi. In questo mio sito sintetizzo la mia solida esperienza di viaggio rispondendo a domande e dubbi comuni che avrei anche io nella preparazione delle mie vacanze.
Questo ti offro: consigli dettagliati e onesti, che ti fanno risparmiare tempo e soldi nell’organizzazione dei tuoi viaggi.

i più letti

guide utili