Home EuropaIslanda quanto costa un viaggio in Islanda

quanto costa un viaggio in Islanda

stima aggiornata ai prezzi correnti

by MG Uberti
Published: Updated:
costi viaggio in Islanda

La vacanza in Islanda è un viaggio MOLTO costoso, quindi è bene stimare le spese di viaggio prima di lanciarsi nell’organizzazione: non farlo porterebbe ad errori e problemi.

In questa pagina ti guido nella stima dei costi aggiornati di un viaggio in Islanda, analizzando una per una tutte le componenti di spesa principali. La somma della stima di tutte le voci di costo indicherà il budget minimo necessario, ma è sempre meglio avere a disposizione qualcosa in più, per imprevisti o voci di spesa che avevamo dimenticato di considerare.
La parola “budget” è un termine inglese che indica la disponibilità finanziaria, cioè la somma che si decide di spendere per un determinato fine, in questo caso per coprire le spese di viaggio.

Cominciamo da qualche consiglio di base:

 

errori da evitare e consigli base

E’ fondamentale verificare la congruenza del budget a disposizione PRIMA di prenotare i voli: comprare i biglietti aerei sull’onda dell’entusiasmo e solo poi accorgersi che non si ha un budget sufficiente per la vacanza in Islanda è un tragico errore.

In funzione di che cifra si ha a disposizione per il viaggio dopo un’attenta analisi dei costi si può capire quanti giorni dedicare al massimo al viaggio in Islanda. Ovviamente non si può pensare di vedere tutta l’isola in soli 5 giorni perché non ci si può permettere di stare di più: in quel caso bisogna rinunciare alla vacanza in Islanda, almeno per il momento.

Bisogna evitare di trovarsi nella situazione di dover risparmiare sulla sicurezza andando a cercare noleggi auto economici da agenzie low cost locali (che poi possono caricare costi a sorpresa o creare problemi), andare al risparmio sulle assicurazioni, pensare di poter vedere tutta l’Islanda in una sola settimana perché non si hanno abbastanza soldi per prolungare il soggiorno: in questi casi meglio rimandare il viaggio in Islanda ad un prossimo futuro.

In particolare non bisogna ignorare i problemi dicendo a se stessi: ce la posso fare! No, se non hai i soldi per questo viaggio costoso (al giorno d’oggi a mio avviso troppo costoso per il turista italiano medio), non ce la puoi fare: cominciare a prenotare i voli convinto che poi alla fine una soluzione la trovi (tipo dormo in tenda, oppure dormo in macchina, e mi compro qualcosa al supermercato) è una pessima idea. Dammi retta.

 

COSA bisogna stimare

Per stimare bene il budget necessario per un viaggio in Islanda è meglio dividere le spese in 2 parti: la spesa per trasporti e pernotto, e la spesa per tutto il resto (cibo, attrazioni, ecc.).

Bisogna quindi considerare il costo di:

voli + hotel + autonoleggio + assicurazione

E stimare il costo di:

cibo + benzina + ingressi/attrazioni + altro

Non considero altre possibili spese come “shopping e acquisti vari”.

La prima parte è relativamente facile stimarla: basta fare preventivi e ricerche online sui siti da cui si acquistano quei servizi. La seconda parte è più difficile da valutare correttamente, perché dipende da molte variabili ignote. E’ però importante sforzarsi di calcolare TUTTE le voci di spesa con la migliore approssimazione possibile.

Può sembrare noioso e difficile, ma in realtà se ti ci metti non ci vuole molto.

 

stima costi di “viaggio”

Come detto questa parte è più facile da stimare, e di seguito ti riporto prezzi di massima minimi/medi/massimi, ma devi considerare che:

  • il costo varia in funzione del mese
    in estate tutto costa di più, e in particolare ad agosto c’è il picco dei prezzi
  • prima prenoti meno paghi
    se prenoti a novembre dell’anno prima risparmi molto
    se prenoti a gennaio febbraio per viaggiare a luglio va ancora bene
    se ti riduci a prenotare a fine maggio per viaggiare ad agosto spendi tanto
    se pensi di prenotare a luglio per agosto fai meglio a rimandare al prossimo anno

Ovviamente le cifre riportate di seguito sono una buona stima media dei prezzi, una stima sicuramente valida, MA in realtà quello che interessa a te sono i costi attuali nelle TUE date di viaggio: quindi la soluzione migliore è fare subito ricerche per le offerte disponibili al momento per il periodo in cui vorresti andare in Islanda usando i link che trovi in questa pagina, e prendere come riferimento i costi stimati di seguito.

Detto questo passiamo agli approfondimenti sulle singole voci di spesa “viaggio”:

 

costo dei voli

Oltre che dalle date esatte di viaggio e dall’anticipo di prenotazione nel caso dei voli il costo è determinato anche dall’aeroporto di partenza in Italia (l’aeroporto di arrivo è sempre KEF – Keflavik Reykjavik International).

Voli diretti ci sono solo da Milano e da Roma, altrimenti bisogna fare uno scalo in qualche aeroporto europeo. Se il tempo totale di viaggio (voli+scali) è accettabile e la differenza di prezzo con i voli diretti è buona, secondo me i voli con scalo sono una buona opzione per risparmiare qualcosa visto che generalmente sono sempre meno costosi dei diretti. La convenienza dei voli con scalo aumenta all’aumentare dei passeggeri: ad una famiglia con 2-3 figli il volo con scalo converrà molto di più che al singolo viaggiatore.

In linea di massima possiamo dire che:

  • i voli diretti costano come minimo 200-400€ a testa (a/r, tasse incluse)
    a seconda dell’anticipo di prenotazione e delle date di viaggio
    prezzi che possono facilmente arrivare a 500-600€ ad agosto
    o a cifre folli (800€ o più) per prenotazioni all’ultimo momento
  • i voli con scalo costano come minimo 150-300€ a testa (a/r, tasse incluse)
    a seconda dell’anticipo di prenotazione e delle date di viaggio
    con gli stessi aumenti dei voli diretti al diminuire della disponibilità

Per verificare i prezzi dal tuo aeroporto di partenza fai una prima ricerca con Expedia, da raffinare poi sui siti delle compagnie aeree. Attenzione invece a siti tipo Skyscanner e simili.

Vedi anche la pagina sui voli Italia – Islanda.

 

costo degli alloggi

La quota di spesa per gli alloggi è più difficile da stimare in fase preliminare rispetto ai voli aerei, perché dipende da tantissimi fattori: dalle disponibilità residue al momento che si andrà effettivamente a prenotare (anche in questo caso vale la regola prima prenoti meglio è); dalle specifiche date di soggiorno; dal tipo e categoria di alloggio scelto (gli hotel buoni mediamente costano più dei B&B perché danno più servizi).

Principalmente il costo degli alloggi dipende moltissimo dalla stagione: in estate gli hotel costano il doppio/triplo che in inverno.

Comunque per dare delle cifre orientative per camere DOPPIE:
(triple e familiari costano di più)

  • A Reykjavik in estate (da giugno ad agosto) se si prenota in anticipo si trovano camere doppie in hotel/appartamenti centrali a partire da 150€/notte (qualsiasi prezzo sotto i 150€ si può considerare come molto economico se l’alloggio è decente). Gli hotel migliori in estate ormai partono tranquillamente da 300-400€ a salire
    Se non si prenota col giusto anticipo o se per caso le date in cui si vuole dormire a Reykjavik sono molto richieste allora per una camera in un buon hotel vanno dai 200-250€/notte a salire.
    E generalmente questi sono prezzi SENZA colazione: con la colazione inclusa conta almeno 10-15€ in più a notte, che diventano molti di più (anche 25€/persona o più) in hotel di buon livello che offrono una ricca colazione continentale.
    In inverno i prezzi calano drasticamente.
  • Nelle altre località islandesi il prezzo varia davvero tantissimo da posto a posto (e per data, per disponibilità, per tipo, per categoria, per hype del momento), quindi è impossibile fare stime precise.
    Comunque conta dai 150-170€/notte in su per una camera doppia in un alloggio decente SE prenoti con buon anticipo. Al diminuire della disponibilità (cosa che accade velocemente in un paese con poche camere e tanti turisti che lo vogliono visitare) i prezzi salgono velocemente.
    Per sicurezza in prima approssimazione conta almeno 200€/notte per una doppia.

Vedi anche:

guida alla scelta e prenotazione dell’hotel in Islanda

i migliori alloggi a Reykjavik

Comincia a fare una prima ricerca nelle tue date tramite: Booking.com, Hotels.com, Expedia

 

costo del noleggio auto

Il costo del noleggio auto varia non solo in funzione delle date esatte di viaggio e dalla disponibilità residua, ma anche e soprattutto dal tipo di auto scelta: berlina, SUV o 4×4. Per un normale giro dell’Islanda rimanendo solo su strade asfaltate una normale berlina con 2 ruote motrici va bene, per le normali strade sterrate sarebbe meglio un SUV, mentre per piste F serve necessariamente un 4×4. Se invece si è in 4 meglio un’auto spaziosa con un buon bagagliaio per contenere tutte le valigie.

I costi variano talmente tanto che rimando direttamente alle tabelle prezzi pubblicate nel mio approfondimento sul noleggio auto in Islanda. Per i fuoristrada vedi il noleggio di un 4×4 in Islanda.

Per fare i primi conti di massima possiamo dire che il noleggio di una berlina normale costa:

  • da un minimo di 50€/giorno in bassa stagione
    (anche qualcosa meno in inverno)
  • ad una media di 70-80€/giorno in estate
  • fino a 100€/giorno o più ad agosto

Per i primi conti approssimativi conta 75€/giorno come prezzo di riferimento.

E fai subito un preventivo nelle tue date con: Rentalcars, AutoEurope, Discovercars

Questi sono prezzi base con km illimitati, copertura assicurativa di base e franchigie abbastanza alte: la riduzione della franchigia, e una copertura assicurativa più estesa (consigliata!), aumentano i costi. Ma sono soldi ben spesi.

N.B. Non bisogna confondere l’assicurazione auto, che ti protegge da eventuali danni all’auto che hai noleggiato, con l’assicurazione viaggio, che ti protegge principalmente da eventuali problemi sanitari e relative spese, o altri problemi di viaggio (vedi paragrafo seguente). Sono assicurazioni divise e distinte: l’una non copre mai l’area dell’altra.

 

costo dell’assicurazione di viaggio

Visto che l’Islanda fa parte dell’Europa si può ricevere assistenza in caso di emergenza medica con la semplice Tessera Sanitaria italiana, quindi quasi nessuno pensa a farsi un’assicurazione: sbagliato!
O meglio, secondo me non è consigliabile: a parte che bisogna pagarsi da soli le normali visite o cure mediche, e soprattutto il rimpatrio aereo sanitario, il punto fondamentale secondo me è che è meglio spendere avere una buona assicurazione a cui rivolgersi in caso di necessità o emergenza, quella tranquillità psicologica vale la spesa.

Tra l’altro i costi sono decisamente contenuti: per una coppia di adulti per 1 settimana (8 giorni) si parte da circa 50-60€ a coppia, quindi 25-30€ a persona (o meno per 7 giorni), per un’assicurazione che copra solo spese sanitarie senza franchigia, fino a circa 80-90€ (a coppia, quindi circa 40-45€ a persona) per un’assicurazione completa che comprenda anche l’annullamento viaggio.

tabella prezzi assicurazione viaggio Columbus Europa

Però devi tener conto che il costo dipende molto dall’età: le persone anziane pagano di più. Ci sono invece ottime tariffe agevolate per famiglie con 1-2 figli fino a 17 anni.

Rispetto ai costi di un viaggio in Islanda questo è niente.

Rimando all’approfondimento sulle assicurazioni per un viaggio in Islanda.

 

stima delle altre spese di viaggio

Come detto prima una stima precisa delle altre componenti del viaggio è davvero difficile/impossibile, e rimando agli articoli di approfondimento per maggiori dettagli, ma almeno in prima approssimazione possiamo dire che:

    • costo dei pasti
      Mangiare in Islanda costa. Mangiare bene costa ancora di più.
      Per un pasto semplice seduto in un locale qualsiasi conta almeno 25€/persona a pasto.
      Per un fast food qualsiasi almeno 15€/persona a pasto.
      Questo significa che una coppia che vuole mangiare seduta in un locale al riparo dalle intemperie dovrebbe mettere in conto inizialmente una media di 100€/giorno. Cifra che può diminuire o aumentare a seconda di cosa si mangia, quanto bene ci si tratta, o quanto si è disposti a risparmiare sul cibo.
      Certo, ogni tanto ci si può accontentare di qualche cibo semplice preso al supermercato (panini, snacks), ma lo puoi fare una volta ogni tanto. E comunque anche i supermercati sono costosi e alla fin fine non permettono di risparmiare poi molto. Sicuramente conviene avere in macchina una cassa di acqua, e qualche genere di conforto.
    • costo degli ingressi a musei/attrazioni
      Anche qui varia tantissimo, ma la notizia positiva è che in realtà di musei interessanti in Islanda non ce ne sono molti, anzi quasi niente: in Islanda ci si va per la natura selvaggia.
      Se vuoi entrare in qualche museo conta una media di 10€ a persona.
      Ma ripeto: questo non influisce.
      Molto più importante stimare il costo di eventuali escursioni organizzate.

Prossimamente pubblicherò articoli di approfondimento su:

    • quanto costa 1 settimana in Islanda ad una coppia/famiglia
    • il costo della benzina in Islanda
      (per una prima stima conta 2€/litroprezzo attuale)
    • costo dei fast food in Islanda, e catene consigliate
    • costo del cibo nei supermercati
    • panoramica dei costi delle escursioni più gettonate
    • corone islandesi e cambio

 

Ti consiglio di iscriverti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle nuove pubblicazioni.

 

Per altri consigli utili su come organizzare il viaggio ti rimando alla mia guida di viaggio in Islanda:

In particolare ti consiglio di leggere con attenzione:

 

Oppure comincia un nuovo viaggio dalla Homepage

 

Photocredit immagine di copertina: mike

altri buoni consigli per i tuoi viaggi

Leave a Comment

Le pagine di questo sito contengono link di affiliazione da cui il sito può guadagnare una commissione se tu li usi per accedere ai siti da cui comprare servizi di viaggio. La commissione non incide sul costo totale, quindi usare questi link a te non costa nulla e ripaga il servizio e i consigli sui viaggi che questo sito offre gratuitamente.

 

Io non mi vedo come un travel blogger: sono un ingegnere, e mi piace risolvere problemi. In questo mio sito sintetizzo la mia solida esperienza di viaggio rispondendo a domande e dubbi comuni che avrei anche io nella preparazione delle mie vacanze.
Questo ti offro: consigli dettagliati e onesti, che ti fanno risparmiare tempo e soldi nell’organizzazione dei tuoi viaggi.

i più letti

guide utili