Home EuropaIslanda voli Italia – Islanda

voli Italia – Islanda

by Valerio M.
Published: Last Updated on
voli Italia Islanda

Il primo passo nell’organizzazione di un viaggio in Islanda, dopo aver stimato le spese di viaggio e verificato che il budget è idoneo, è l’acquisto del biglietto aereo. In particolare una volta che sei sicuro di voler andare il mio consiglio è quello di prenotare il prima possibile: prima prenoti meno paghi.

 

L’aeroporto di arrivo è sempre KEF – Keflavik Reykjavik International.
(nelle ricerche fai prima ad inserire “KEF”)

 

voli diretti

Voli diretti dall’Italia per l’Islanda sono disponibili da pochi aeroporti:

  • da Milano
    operati da Icelandair, tutti i giorni  tranne il venerdì
  • da Roma
    operati da Icelandair, tutti i giorni  tranne il giovedì
  • da Verona
    operati da Icelandair, saltuariamente

 

voli con scalo

Altrimenti bisogna fare uno scalo: il tempo di viaggio si allunga, ma il biglietto solitamente costa meno.

Visti i costi spropositati di un viaggio in Islanda, io consiglio sempre di preferire un volo con scalo SE:

  • il risparmio è significativo rispetto al volo diretto
  • il tempo totale di viaggio (scali compresi) è accettabile
  • la compagnia aerea è affidabile

Per una mappa completa dei voli da/per Reykjavik usa il sito flightconnections.com:

mappa voli da per Reykjavik

Una possibile idea di viaggio creativo potrebbe essere volare con Icelandair e usare l’Islanda come scalo stopover in un viaggio da/per gli Stati Uniti: quindi se devi andare negli USA potresti fermarti in Islanda all’andata o al ritorno, per un massimo di 7 giorni di sosta in Islanda. Vedi anche la pagina dedicata Icelandair stopover.

Ho visto che diversi viaggiatori italiani hanno l’idea di provare a fare scalo a Londra combinando due biglietti diversi Italia-Londra e Londra-Islanda per provare a risparmiare. In teoria puoi risparmiare qualcosa, io però sconsiglio vivamente di provare questa soluzione: magari il costo totale dei voli potrà essere leggermente inferiore, ma complessivamente non conviene, perché se per caso il primo volo dall’Italia verso Londra è in ritardo e perdi il Londra – Reykjavik ti salta tutta la vacanza.

 

quale compagnia aerea scegliere

Consiglio di volare solo con compagnie aeree di bandiera, quindi: Icelandair e le principali compagnie aeree dei paesi del nord Europa (che per l’Islanda solitamente si riducono a Lufthansa, British Airways, SAS, Finnair).

Inizia la ricerca sul sito della Icelandair:

Icelandair website

La Icelandair è la compagnia di bandiera islandese ed è tutto sommato discreta, quindi se parti da Roma o Milano e trovi un buon prezzo con loro va bene, altrimenti meglio una delle compagnie elencate sopra.

Dal 2012 a marzo 2019 è esistita anche una seconda compagnia aerea islandese: la Wow Air, una low cost che io ho sempre sconsigliato in quanto a mio avviso non pienamente affidabile (difatti alla fine è fallita).

 

prezzi medi dei biglietti

Per quanto riguarda i costi, oltre che dalle date esatte di viaggio e dall’anticipo di prenotazione, il costo è determinato anche dall’aeroporto di partenza in Italia. In linea di massima possiamo comunque dire che:

  • i voli diretti costano 200-400€ a testa (a/r, tasse incluse)
    a seconda dell’anticipo di prenotazione
  • i voli con scalo costano 150-300€ a testa (a/r, tasse incluse)
    a seconda dell’anticipo di prenotazione

ATTENZIONE! Questi sono i prezzi medi “buoni”, ma se non prenoti con largo anticipo (a gennaio-febbraio per una vacanza estiva) il costo dei biglietti per volare in Islanda nella prima metà di agosto arriva facilmente a cifre folli: già se prenoti a maggio trovi voli sui 600-650€ a testa, e se prenoti all’ultimo possono anche arrivare a 800-1000€ a testa.

Ovviamente a quelle cifre consiglio di andare altrove e rimandare il viaggio in Islanda al prossimo futuro.

 

quali siti usare

Fondamentale usare sempre e solo i siti ufficiali delle compagnie aeree per comprare i biglietti.
L’unica alternativa affidabile è Expedia:

 

Expedia è molto comodo per comparare i prezzi delle varie compagnie aeree, ed è più affidabile di Skyscanner e simili.

 

passi successivi

Quando il viaggio è deciso ed hai acquistato i biglietti aerei il mio consiglio è di passare prenotare gli hotel il prima possibile: il flusso turistico è concentrato tutto nei mesi estivi, le strutture ricettive sono poche e se non si prenota per tempo si rischia di non trovare nessun posto dove andare a dormire, o almeno non a prezzi ragionevoli. Partire senza prenotare gli hotel con l’idea di sceglierli una volta arrivati sul posto è una follia.

Ti consiglio quindi di leggere con attenzione:

 

Per altri consigli utili su come organizzare il viaggio ti rimando alla mia guida di viaggio in Islanda:

 

Per altre guide di viaggio comincia ad esplorare il sito dalla home page

 

Photocredit immagine di copertina: corgaasbeek

altri buoni consigli per i tuoi viaggi

Leave a Comment

Le pagine di questo sito contengono link di affiliazione da cui il sito può guadagnare una commissione se tu li usi per accedere ai siti da cui comprare servizi di viaggio. La commissione non incide sul costo totale, quindi usare questi link a te non costa nulla e ripaga il servizio e i consigli sui viaggi che questo sito offre gratuitamente.

 

Io non mi vedo come un travel blogger: sono un ingegnere, e mi piace risolvere problemi. In questo mio sito sintetizzo la mia solida esperienza di viaggio rispondendo a domande e dubbi comuni che avrei anche io nella preparazione delle mie vacanze.
Questo ti offro: consigli dettagliati e onesti, che ti fanno risparmiare tempo e soldi nell’organizzazione dei tuoi viaggi.

i più letti

guide utili